Da sapere: domande e risposte su VIAGGI STUDIO

Imparare una lingua straniera non significa solo acquisire le regole di base della grammatica, ma approfondire e immagazzinare in modo duraturo le dinamiche di comunicazione. Per riuscire a farlo la soluzione migliore è quella di vivere un’esperienza di studio all’estero. Imparare l’inglese in un paese madrelingua consente numerosi vantaggi. Noi ne abbiamo individuati 5:

  • Avere a disposizione insegnanti madrelingua specializzati;
  • Seguire percorsi full-immersion mirati;
  • Entrare in contatto con usi e costumi locali;
  • Interagire con studenti provenienti da diverse parti del mondo;
  • Imparare un metodo di studio stimolante ed efficace.
Questi sono solo alcuni dei numerosi vantaggi offerti da una vacanza studio all’estero. Un’esperienza unica e altamente formativa che permette di imparare la lingua inglese e di vivere immersi nella sua cultura di riferimento.

Prima di prenotare una vacanza studio all’estero è bene scegliere con attenzione il tipo di sistemazione più adatta alle nostre esigenze. Le soluzioni sono diverse proprio per soddisfare tutte le tipologie di studenti. Vediamo le principali:

  • Famiglia: adatta sia per gli adulti che per i ragazzi, questo tipo di sistemazione è perfetto per chi intende entrare in contatto diretto con gli usi e i costumi del luogo, dando spazio all’interazione e al confronto;
  • Residence: una sistemazione molto comoda e pratica, soprattutto per gli adulti perché permette di vivere in un ambiente stimolante ma, allo stesso tempo, di godere di una buona dose di libertà;
  • Hotel e B&B: due tipologie di alloggio simili che permettono di non dover rinunciare alla propria indipendenza, così da poter vivere il nostro soggiorno come preferiamo;
  • Ostelli: perfetti per i ragazzi che prediligono soluzioni informali e pratiche;
  • College: un’altra sistemazione adatta ai giovani che qui trovano un ambiente multiculturale che favorisce l’interazione e il confronto.

Per i ragazzi esistono diverse tipologie di vacanze studio all’estero. Per imparare l’inglese in modo efficace e stimolante è possibile scegliere tra 2 alternative principali:
Soggiorno studio individuale Una soluzione perfetta per poter scegliere il percorso di studio sulla base delle singole esigenze. Il ragazzo parte da solo e viene inserito in un gruppo (o una classe) al suo arrivo a destinazione. Questo percorso è ideale per chi intende scegliere la soluzione più vicina ai propri interessi, massimizzando così i risultati conseguibili.
Soggiorno studio di gruppo In questo caso il ragazzo parte insieme a un gruppo (che, spesso, coincide con la classe di appartenenza) con il quale condivide l’intero percorso. Una soluzione adatta alle prime esperienze di studio all’estero, per non sentirsi soli e spaesati.
Qualunque tipologia sceglierete dovete ricordare che questa deve essere in linea con le vostre necessità, formative e ricreative. Basate la scelta unicamente sui vostri bisogni e vedrete che apprendere la lingua inglese all’estero diventerà semplice e piacevole.

Se state pensando di frequentare una vacanza studio all’estero dovete porre molta attenzione alla scelta della destinazione. Questa, infatti, influisce notevolmente sia sul percorso didattico che culturale. Inutile dire che la decisione è strettamente personale e deve basarsi sulle esigenze del singolo. Ecco qualche utile consiglio da tenere in considerazione prima di stabilire la meta del vostro soggiorno studio.

  • Considerate sempre le vostre preferenze personali (Quale paese vorrei visitare? Con quale cultura mi piacerebbe entrare in contatto?);
  • Tenete presente anche la distanza dal vostro paese di origine e il tempo che avete a disposizione per il soggiorno;
  • Non dimenticate che avrete l’opportunità di confrontarvi con una nuova cultura (Da quale vi sentite più affascinati?);
  • Sappiate che ogni paese anglofono presenta sfumature linguistiche differenti (questo è vero sia per quanto riguarda la pronuncia, sia per la lingua parlata. Voi quale intendete approfondire?);
Valutate bene il tipo di percorso proposto e il relativo programma didattico (Quali sembrano essere maggiormente utili per voi?).

Gli studenti più giovani hanno l’opportunità di trascorrere un anno scolastico all’estero. Un’occasione che offre numerosi benefici al ragazzo che non solo può apprendere la lingua in maniera approfondita, ma anche entrare in contatto con la cultura del luogo, immergendosi in essa. Quindi, quali sono i vantaggi nel frequentare un anno scolastico all’estero? Vediamoli insieme!

  • Imparare ed acquisire in modo profondo e duraturo la lingua inglese;
  • Conoscere e vivere una nuova cultura;
  • Fare esperienza diretta di un sistema scolastico differente;
  • Vivere un’esperienza unica e altamente formativa;
  • Crescere e mettersi in gioco.
Valutate bene il tipo di percorso proposto e il relativo programma didattico (Quali sembrano essere maggiormente utili per voi?).

Gli scambi con l’estero sono esperienze uniche e stimolanti che consentono di realizzare, insieme alla propria famiglia, scambi culturali produttivi e piacevoli. Capire in cosa consistono è piuttosto semplice: in sostanza due ragazzi di nazionalità diverse trascorrono un periodo di vacanza presso la famiglia dell’altro. L’obiettivo è quello di conoscere la lingua e la cultura del rispettivo paese. I vantaggi nel fare scambi culturali con l’estero sono notevoli. Di seguito trovate i principali.

  • Approfondire lo studio della lingua straniera;
  • Conoscere una nuova cultura dall’interno;
  • Vivere un’esperienza a tutto tondo, che coinvolge l’intera famigli
  • Stringere rapporti umani duraturi.
Questi sono solo alcuni degli aspetti positivi degli scambi con l’estero, esperienze che consentono di formarsi intessendo legami forti e produttivi.

IELTS e Cambridge sono alcuni tra gli esami di certificazione di conoscenza della lingua inglese più famosi al mondo. Conseguirli significa disporre di un titolo riconosciuto a livello internazionale che offre grandi vantaggi per l’inserimento nel mondo lavorativo e accademico. Nonostante esistano percorsi di preparazione anche in Italia, la soluzione più proficua e veloce per formarsi in vista di questi esami è quella di frequentare appositi corsi all’estero. Questo, infatti, consente di velocizzare i tempi necessari per l’apprendimento della lingua perché si ha l’opportunità di entrare direttamente in contatto con la cultura di riferimento. Inoltre, gli insegnanti madrelingua sono appositamente specializzati e impostano percorsi didattici mirati e altamente efficaci.

Il mondo del lavoro è diventato sempre più esigente. Per questo motivo i professionisti non possono esimersi dal conoscere approfonditamente la lingua inglese. Un vantaggio competitivo che consente loro di essere più autorevoli, competenti e versatili. I vantaggi per il professionista che sceglie di imparare l’inglese all’estero sono numerosi. Noi ne abbiamo individuati 4.

  • Ottimizzare il tempo attraverso percorsi di studio efficaci, mirati e veloci;
  • Ottenere attestati delle competenze acquisite che possono essere spesi nel mondo del lavoro;
  • Seguire corsi di lingua inglese appositamente studiati per soddisfare le esigenze degli iscritti;
  • Conseguire risultati duraturi e vantaggiosi.
Apprendere la lingua inglese è di fondamentale importanza, anche per i professionisti. Per farlo potete scegliere di massimizzare la resa dell’investimento e del tempo impiegato optando per un corso all’estero.

Studiare l’inglese all’estero è il modo migliore per acquisire in maniera duratura i meccanismi che regolano la lingua. Oltre all’apprendimento delle regole di base, si avrà l’occasione di approfondire le dinamiche di comunicazione legate all’inglese e di metterle in pratica quotidianamente. Prima di scegliere la propria destinazione, però, è bene considerare tutti i dettagli. Le mete principali a disposizione per chi vuole imparare la lingua inglese all’estero sono Gran Bretagna, Irlanda e Stati Uniti. Decidere tra esse non richiede solo l’analisi della cultura del luogo e dell’offerta formativa, ma anche della documentazione necessaria per la partenza. Dunque, vediamo quali sono i principali documenti richiesti dai singoli paesi per poter frequentare un soggiorno studio.
Stati Uniti I cittadini italiani possono studiare la lingua inglese negli Stati Uniti. Per farlo i documenti richiesti sono:

  • Passaporto (valido per almeno 6 mesi oltre la data di partenza);
  • Carta turistica (utilizzabile solo per soggiorni di durata inferiore ai 90 giorni);
  • Patente di guida italiana (consente di guidare un’auto negli Stati Uniti solo per i primi 6 mesi di soggiorno).
Gran Bretagna e Irlanda I cittadini europei possono recarsi in Gran Bretagna o in Irlanda per studiare la lingua inglese. I documenti necessari sono:
  • Carta d’identità o passaporto in corso di validità;
  • Patente di guida;
  • Tessera sanitaria.

Un mini-soggiorno studio invernale è un’ottima soluzione per approfittare delle vacanze della stagione fredda e dedicarsi a una full-immersion nella lingua inglese. Questa opzione è piuttosto pratica e funzionale, perfetta anche per chi intende fare una prima esperienza all’estero di breve durata. Infatti, la brevità di queste tipologie dio vacanze studio offre molti vantaggi. Vediamo insieme i principali.

  • Seguire un percorso mirato, efficiente e pratico;
  • Concentrare le attività di studio della lingua inglese, unendo la professionalità degli insegnanti madrelingua alla conoscenza diretta della cultura di riferimento;
  • Massimizzare i risultati conseguibili in un lasso di tempo limitato.
Se pensate che i mini-soggiorni studio invernali non siano utili vi sbagliate. Questi, infatti, sono appositamente studiati per offrire un approfondimento mirato e strategico della lingua inglese. Seguirli significa godere dell’opportunità di condensare in un breve periodo di tempo l’analisi di alcuni aspetti specifici dell’idioma.